• Home/
  • Calendario
  • / La questione siriana e il ruolo dell'Unione europea

La questione siriana e il ruolo dell'Unione europea

30.03.2016 | Seminario | Aula Magna Sant'Anselmo

 

Il Corso di laurea in Scienze politiche e delle Relazioni internazionali dell'Università della Valle d'Aosta, in collaborazione con Europedirect Valle d'Aosta e con il Coordinamento Solidarietà Valle d'Aosta (CSV) e la Cittadella dei giovani, propone il seminario dal titolo "La questione siriana e il ruolo dell'Unione europea" che si terrà presso la sede di Strada Cappuccini 2A ad Aosta il 30 marzo a partire dalle ore 17.

 

Relatori

Prof. Gianluca Parolin (Aga kahn University - Londra)

Prof.ssa Ludovica Poli (Università degli Studi di Torino)

 

Introduce

Prof. Dario Elia Tosi (Università della Valle d'Aosta)

 

In questi giorni ricorre il quinto anniversario dall'inizio della crisi siriana che ha devastato il Paese e causato centinaia di migliaia di vittime. La complessità delle forze in campo e la delicatezza degli interessi in gioco rende particolarmente difficile la fine della guerra civile. La gravità della situazione ha travalicato i confini dell'area mediorientale, con rilevanti ripercussioni anche sull'Unione europea. Il tema dei migranti in fuga, così come il problema della lotta al terrorismo, interessa infatti l'intera realtà europea, rischiando di minarne le stesse fondamenta.

 

In relazione a questo tema, un gruppo di studenti del corso di Studi in Scienze politiche e delle relazioni internazionali e del MUV dell'Università della Valle d'Aosta ha voluto organizzare la simulazione di una conferenza intergovernativa (Simulation Game) prevista per il mese di maggio, in cui legazioni diplomatiche di diversi Paesi e Organizzazioni internazionali si confrontino per tentare di trovare una soluzione al conflitto. Il Seminario si propone come un ulteriore momento di confronto con studiosi nazionali ed internazionali per condividere con gli studenti e la cittadinanza riflessioni e valutazioni sui possibili sviluppi della crisi anche a livello europeo.

 

 

L'evento è aperto al pubblico.