• Home/
  • Calendario
  • / L'unione Europea e la Cina tra competizione e cooperazione

L'unione Europea e la Cina tra competizione e cooperazione

22.11.2011 | Tavola rotonda | Aula Magna Sant'Anselmo
 

 

La Regione Autonoma Valle d'Aosta in collaborazione con la facoltà di Scienze politiche e delle relazioni internazionali
e con il patrocinio della Societa italiana per l'organizzazione internazionale (SIOI- Sezione Piemonte e Valle d'Aosta)
 
propongono nell'ambito delle iniziative organizzate dall'antenna "Europe Direct"
 
la tavola rotonda dal titolo:
 
"L'unione Europea e la Cina tra competizione e cooperazione"
 
Saluti di benvenuto: Augusto Rollandin, Presidente della Regione Autonoma Valle d'Aosta e Fabrizio Cassella, Rettore dell'Università della Valle d'Aosta
 
Modera: Michele Vellano, Preside della Facoltà di Scienze politiche e delle relazioni internazionali dell'Università della Valle d'Aosta
 
Relatore: Giuseppe Porro, Professore ordinario di Diritto internazionale all'Università di Torino
Intervengono: Patrik Vesan, Ricercatore in Scienza politica dell'Università della Valle d'Aosta e Jeanette Grosjacques, Direttore per i rapporti con l'Europa, le politiche di concorrenza e le aree montane, Regione Valle d'Aosta
 
martedì 22 novembre 2011, ore 17.00 - 19.00
Aula Magna - Università della Valle d'Aosta, Strada Cappuccini 2A ad Aosta
 
 
La Chine est devenue l'un des principaux partenaires économiques de l'Union européenne. En même temps, le déficit   commercial   envers   le   géant asiatique a considérablement augmenté au cours des dix dernières années : en effet, nous importons plus de produits chinois que nous n'en exportons de fabriqués dans l'Union européenne vers ce même pays. Une intensification   des   relations   entre les deux puissances demeure incontournable. La réunion cherchera à creuser certaines des questions qui ont jusqu'ici représenté les points de discorde entre la Chine et l'Union européenne,   tels   que   la politique monétaire, la lutte contre la contrefaçon, les droits de l'homme, les échanges commerciaux, tout en s'interrogeant, par ailleurs, sur la possibilité de promouvoir de nouvelles formes de dialogue et de coopération.
 
La Cina è oramai diventata uno dei principali partner economici dell'Unione europea.
Al contempo, il deficit commerciale nei confronti del colosso asiatico è considerevolmente aumentato nel corso degli ultimi dieci anni: importiamo infatti più prodotti cinesi di quanti prodotti made in EU riusciamo ad esportare in Cina. È inevitabile dunque che i rapporti tra le due potenze siano destinati ad intensificarsi. L'incontro cercherà di approfondire alcune questioni che finora hanno rappresentato punti di contrasto tra Cina ed Unione europea, quali le politiche monetarie, la lotta contro la contraffazione, i diritti umani, gli scambi commerciali, interrogandosi sulle possibilità di promuovere nuove forme di dialogo e cooperazione.


Documenti da scaricare