CARLO MARIA BAJETTA

Curriculum Vitae

Dopo gli studi a Milano e a Cambridge, Carlo M. Bajetta ha conseguito il dottorato di ricerca con una tesi dedicata alla poesia elisabettiana. E' professore ordinario di Letteratura inglese e vicedirettore del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali presso l’Università della Valle d'Aosta.

 

    Ha collaborato con la Bibliographical Society britannica, al nuovo Dictionary of National Biography (Oxford University Press, 2004-), e all’edizione delle lettere di C.S. Lewis (HarperCollins, 2000-2006). E' coordinatore nazionale per la Annual Bibliography of English Language and Literature (MHRA, UK), membro della European Association for the Study of English e della Bibliographical Society of the University of Virginia (USA). Fa parte dell’advisory boarddi EJES: The European Journal of English Studies (Routledge), e recensisce abitualmente per la rivista Notes and Queries (Oxford UP). Nel 2011 è stato nominato Corresponding Fellow della English Association (UK).

 

    Ha svolto, dal 2003 al 2005, il ruolo di coordinatore per la lingua inglese del Servizio Linguistico di Ateneo dell’Università Cattolica. Dopo la presa di servizio presso l’ateneo valdostano (2005), è stato Preside della Facoltà di Lingue e Comunicazione sino al 2011 e, successivamente coordinatore del Corso di Laurea in Lingue. Ha qui ideato e realizzato un progetto di tripla laurea in collaborazione con l’Université de Savoie (FR) e l’università di Coventry (UK). Sotto la sua direzione il Corso è giunto ad essere il primo in Italia secondo la statistica Censis 2016.

     E’ autore di circa 80 pubblicazioni, tra le quali: C.S. Lewis, Lettori e Letture. Un esperimento di critica (1997); Sir Walter Ralegh (1998); Whole volumes in folio (2000); Some notes on Printing and Publishing in Renaissance Venice (2000); un’edizione delle Sandars Lectures di R.B. McKerrow (Studies in Bibliography, 2000); Breve antologia di sonetti inglesi dell’era Tudor (2001); Oliver Goldsmith: Il viaggiatore, il villaggio abbandonato (2003); Shakespearean Readings:Shakespeare, Keats, Shelley (con Luisa Camaiora, 2004); Peter Bell: the 1819 Texts (2003; 2005); C.S. Lewis: Lettere ai Bambini (2009); Tommaso Moro: Poesie Inglesi (2010).  Ha recentemente curato, assieme a Guillaume Coatalen e Jonathan Gibson, un volume contenente diversi inediti di Elisabetta I, Elizabeth I's Foreign Correspondence: Letters, Rhetoric, and Politics (Palgrave Macmillan, New York, 2014). Sua è anche la voce “Sir Walter Ralegh” delle Oxford Bibliographies online.

Collabora con la Folger Shakespeare Library di Washington DC (USA) per il progetto Shakespeare Documented, per il quale ha curato l’edizione della documentazione conservata presso gli archivi veneziani relativa al Pericles shakespeariano, che consentono una sicura datazione dell’opera.

Ha recentemente ultimato un'edizione delle lettere italiane di Elisabetta I, per la quale ha ricevuto un finanziamento PRIN e una Fellowship  presso la Folger Shakespeare Library . A varie riprese, è stato invitato a presentare i risultati di questa ricerca presso diversi atenei e istituzioni italiane e straniere, tra cui le università di Londra e Oxford. Il libro, Elizabeth I's Italian Letters, è pubblicato da Palgrave Macmillan (New York). https://www.springer.com/gp/book/9781137442321