Il mondo che non deve ritornare, il mondo che dobbiamo volere

Data / Ora
02/10/2020 - 03/10/2020
9:30 - 13:00


Evento online.

Il seminario intende proporre una riflessione analitica e prescrittiva ad ampio spettro disciplinare – dalla filosofia al diritto, dall’economia alla scienza politica – sul tema delle diseguaglianze sia nazionali sia globali, ripartendo dall’effetto di disvelamento che l’attuale pandemia ha prodotto.

La pandemia non pare essere stata una “livella”: al contrario, sembra aver reso ancora più evidente la trama di un mondo che diventa ogni giorno più diseguale e, di conseguenza, insicuro. La forbice delle diseguaglianze, già prima decisamente aperta, sembra destinata ad aprirsi ancora di più.

Accedendo al link dell’evento l’utente presta il suo consenso al trattamento dei propri dati personali per le finalità indicate nell’informativa e alla registrazione della propria immagine, della propria voce e degli eventuali testi scritti in chat.

Partecipa alla conferenza online – sessione del 2 ottobre.

Partecipa alla conferenza online – sessione del 3 ottobre.

 

Programma

Venerdì 2 ottobre

Ore 9,30 – Introduzione

Ermanno Vitale, Contro la congiura dei diseguali

Ore 10,00 – Relazioni

Luigi Ferrajoli, Per l’eguaglianza, in un mondo nuovo

Pedro Salazar Ugarte, Per una nuova politica sociale: né elitismo, né populismo

Ore 11,00 – Discussione

Ore 11,30 – Relazioni

Giulio Azzolini, Eguaglianza e globalizzazione: un’antitesi?

Raffaele Ventura, Eguaglianza tra le generazioni: un’utopia?

Ore 12,30 – Discussione

 

Sabato 3 ottobre

Ore 9,30 – Relazioni

Roberto Schiattarella, Per una guida politica dell’economia

Patrik Vesan, Quali politiche per l’eguaglianza?

Ore 10,30 – Discussione

Ore 11,00 – Relazioni

Elisa Pazé, Eguaglianza e giustizia

Michelangelo Bovero, Isonosia: eguaglianza di fronte al virus?

Ore 12,00 – Discussione

Ore 12,30 – Conclusioni

Salva