Studenti con disabilità e studenti con DSA

STUDENTI CON DISABILITA’

In attuazione della legge 17/1999 (di integrazione e modifica della Legge-quadro 5 febbraio 1992, n. 104 per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone disabili) è stato designato dal Rettore un docente quale delegato per l’inclusione degli studenti con disabilità.

STUDENTI CON DSA

Il docente designato per l’inclusione degli studenti con disabilità è responsabile anche dell’attività di supporto per gli studenti con disturbi specifici di apprendimento (DSA).

STUDENTI CON DISABILITA’ O CON DSA INTERESSATI ALL’IMMATRICOLAZIONE

Gli studenti con disabilità o con DSA interessati all’immatricolazione possono contattare nei mesi precedenti le scadenze per le domande di ammissione l’Ufficio Diritto allo studio e Mobilità (u-diritto-studio@univda.it) per un primo confronto in merito ai possibili interventi, ai servizi erogabili ed alle procedure da seguire per farne richiesta.

Effettuato tale primo incontro, non obbligatorio, lo studente che intende richiedere ausili per lo svolgimento del test di ammissione dovrà presentare tale richiesta contestualmente alla domanda di ammissione al corso di laurea allegando la specifica certificazione. (Le certificazioni diagnostiche di DSA sono rilasciate da strutture del Servizio Sanitario Nazionale o da specialisti o strutture accreditate. Se rilasciate a studenti minorenni hanno validità triennale, se rilasciate dopo il 18° anno di età sono valide indipendentemente dalla data riportata).

Tutti gli studenti con disabilità o con DSA che presentano la richiesta di ausili per lo svolgimento del test di ammissione sono convocati a un incontro con il docente delegato nei giorni che precedono il test. Il docente, a seguito di tale incontro, stabilisce l’ausilio o gli ausili da fornire a ciascuno di essi.

I candidati con certificazione di disabilità ex lege 104/1992 e i candidati con certificazione di disturbi specifici dell’apprendimento ex lege 170/2010 hanno, in ogni caso, diritto a tempo aggiuntivo rispetto a quello previsto per lo svolgimento della prova (i candidati con certificazione ex lege 104/1992 nella misura massima del 50%, i candidati con DSA nella misura del 30%).

Possono, inoltre, essere previsti ulteriori strumenti compensativi necessari in ragione della specifica patologia. A titolo esemplificativo sono strumenti compensativi ammessi: calcolatrice non scientifica; videoingranditore.

 

DOPO L’IMMATRICOLAZIONE

A seguito del superamento del test e della successiva immatricolazione gli studenti con disabilità o con DSA possono richiedere nelle prime settimane di lezione un ulteriore incontro con il docente delegato per richiedere eventuali interventi di supporto durante il percorso accademico.

A titolo esemplificativo si riportano i possibili interventi di supporto successivi all’immatricolazione:

Esclusivamente per studenti con disabilità

  • affiancamento di un tutor

 

Per studenti con disabilità o con DSA

  • somministrazione delle prove d’esame con modalità diverse da quelle previste, tenendo conto del profilo individuale di abilità;
  • attribuzione di tempo aggiuntivo per le verifiche scritte;
  • utilizzo di testi in formato digitale;
  • utilizzo di programmi di sintesi vocale;
  • utilizzo di altri strumenti tecnologici di facilitazione nella fase di studio e di esame.

Possono richiedere un incontro con il docente delegato ai fini dell’individuazione di eventuali interventi di supporto anche gli studenti iscritti ad anni successivi al primo.

___________________________________________________________________________

Gli studenti con disabilità sono totalmente esonerati dal pagamento delle tasse universitarie. Essi devono versare, pertanto, per ciascun anno accademico di iscrizione, esclusivamente euro 16,00 per l’imposta di bollo.

 

Docente delegato: Professoressa Laura Ferro (l.ferro@univda.it)

Per ulteriori informazioni e chiarimenti scrivere a u-diritto-studio@univda.it

Salva