Lauree triennali e laurea quadriennale in Scienze della formazione primaria

Iscrizione

Il pagamento relativo alla prima rata, da effettuarsi entro il 20 novembre 2020, costituisce atto formale di iscrizione per l’anno accademico 2020/2021 e può essere effettuato a partire dal 1° ottobre 2020.

Importo del versamento della prima rata:
Euro 425,00 così suddiviso:
Euro 269,00 Tasse Universitarie;
Euro 140,00 Tassa Regionale per il Diritto allo Studio;
Euro 16,00 Imposta di bollo.

Modalità di pagamento
1) Accedere con le proprie credenziali all’area riservata del sito web di ateneo (segreteria on line);
2) Cliccare sul link “Segreteria/Pagamenti”;
3) Cliccare sul numero della fattura e seguire le istruzioni.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la guida all’interno del sito web di ateneo al link:
https://www.univda.it/wp-content/uploads/2019/07/Guida-PagoPA-per-Utenti.pdf

Coloro che effettuano il versamento vengono iscritti d’ufficio all’anno di corso successivo all’anno d’iscrizione del 2019/2020.

 

Seconda e terza rata

Gli importi delle tasse universitarie relativi alla seconda e alla terza rata sono calcolati sulla base della condizione economico-patrimoniale degli studenti. Sarà considerato l’Isee per le prestazioni per il diritto allo studio universitario in corso di validità. Gli studenti che non presentano la dichiarazione dell’ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario entro il 20 novembre 2020 secondo le modalità che saranno successivamente comunicate, sono collocati d’ufficio nella 6ª fascia.

Studenti in corso

FASCIA

Valore Isee per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario

Seconda rata (in euro) entro il 28 febbraio 2021

Terza rata (in euro) entro il 20 maggio 2021

1 = 14.000,00 Euro 296,50 296,50
2 > 14.000,00 Euro          = 23.000,00 Euro 404,00 404,00
3 > 23.000,00 Euro          = 32.000,00 Euro 485,00 485,00
4 > 32.000,00 Euro          = 40.000,00 Euro 547,50 547,50
5 > 40.000,00 Euro          = 60.000,00 Euro 576,00 576,00
6 > 60.000,00 Euro 613,50 613,50

 

 

Studenti iscritti al primo anno fuori corso

FASCIA

Valore Isee per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario

Seconda rata (in euro) entro il 28 febbraio 2021

Terza rata (in euro) entro il 20 maggio 2021

1 = 14.000,00 Euro 339,50 339,50
2 > 14.000,00 Euro          = 23.000,00 Euro 457,50 457,50
3 > 23.000,00 Euro          = 32.000,00 Euro 547,00 547,00
4 > 32.000,00 Euro          = 40.000,00 Euro 615,50 615,50
5 > 40.000,00 Euro          = 60.000,00 Euro 647,00 647,00
6 > 60.000,00 Euro 688,50 688,50

 

 

Studenti iscritti al secondo anno fuori corso

FASCIA

Valore Isee per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario

Seconda rata (in euro) entro il 28 febbraio 2021

Terza rata (in euro) entro il 20 maggio 2021

1 = 14.000,00 Euro 361,00 361,00
2 > 14.000,00 Euro          = 23.000,00 Euro 485,00 485,00
3 > 23.000,00 Euro          = 32.000,00 Euro 578,00 578,00
4 > 32.000,00 Euro          = 40.000,00 Euro 650,00 650,00
5 > 40.000,00 Euro          = 60.000,00 Euro 682,50 682,50
6 > 60.000,00 Euro 725,50 725,50

 

 

Studenti iscritti oltre il secondo anno fuori corso

FASCIA

Valore Isee per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario

Seconda rata (in euro) entro il 28 febbraio 2021

Terza rata (in euro) entro il 20 maggio 2021

1 = 14.000,00 Euro 382,50

382,50

2 > 14.000,00 Euro          = 23.000,00 Euro 511,50 511,50
3 > 23.000,00 Euro          = 32.000,00 Euro 609,00 609,00
4 > 32.000,00 Euro          = 40.000,00 Euro 684,00 684,00
5 > 40.000,00 Euro          = 60.000,00 Euro 718,00 718,00
6 > 60.000,00 Euro 761,50 761,50

 

Pagamenti tardivi

Pagamento tardivo prima rata

L’indennità di mora prevista in caso di mancato rispetto del termine fissato per il versamento della prima rata è fissata in euro 60,00 (sessanta/00).

È possibile regolarizzare la posizione:

  • entro il 15 gennaio 2021: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di gennaio/febbraio 2021;
  • entro il 20 marzo 2021: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di aprile 2021;
  • entro il 3 giugno 2021: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di giugno/luglio 2021;
  • entro il 20 agosto 2021: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di settembre 2021.

Successivamente al 20 agosto 2021 sarà possibile regolarizzare la posizione esclusivamente all’atto dell’iscrizione all’anno accademico 2021/2022.

 

Pagamento tardivo seconda rata

L’indennità di mora prevista in caso di mancato rispetto del termine fissato per il versamento della seconda rata della contribuzione universitaria è fissata in euro 60,00 (sessanta/00).

È possibile regolarizzare la posizione:

  • entro il 20 marzo 2021: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di aprile 2021;
  • entro il 3 giugno 2021: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di giugno/luglio 2021;
  • entro il 20 agosto 2021: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di settembre 2021.

Successivamente al 20 agosto 2021 sarà possibile regolarizzare la posizione esclusivamente all’atto dell’iscrizione all’anno accademico 2021/2022.

 

Pagamento tardivo terza rata

L’indennità di mora prevista in caso di mancato rispetto del termine fissato per il versamento della terza rata della contribuzione universitaria è fissata in euro 60,00 (sessanta/00).

È possibile regolarizzare la posizione:

  • entro il 3 giugno 2021: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di giugno/luglio 2021;
  • entro il 20 agosto 2021: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di settembre 2021.

Successivamente al 20 agosto 2021 sarà possibile regolarizzare la posizione esclusivamente all’atto dell’iscrizione all’anno accademico 2021/2022.

 

Rinvio dell’iscrizione

Gli studenti iscritti all’ultimo anno in corso, o iscritti in qualità di fuori corso, con un debito formativo residuo al 20 novembre 2020 pari o inferiore a 40 CFU, comprensivi di quelli relativi alla prova finale, non sono tenuti a versare la prima e la seconda rata delle tasse universitarie e, se conseguono il titolo entro la sessione di marzo/aprile 2021 non sono tenuti a effettuare il versamento delle tasse universitarie per l’anno accademico 2020.2021.

Gli studenti iscritti all’ultimo anno in corso o iscritti in qualità di fuori corso con un debito formativo residuo al 20 novembre 2020 pari o inferiore a 40 CFU, comprensivi di quelli relativi alla prova finale, che, per qualunque motivo, non conseguono il titolo entro la sessione di marzo/aprile 2021, devono effettuare il versamento relativo alla prima, alla seconda e alla terza rata e alla Tassa regionale per il diritto allo studio entro il termine del 20 maggio 2021. Tale versamento costituisce atto formale di iscrizione in qualità di fuori corso per l’anno accademico 2020/2021. L’indennità di mora prevista in caso di mancato rispetto del termine fissato per tale versamento è fissata in euro 60,00.

Agli studenti in possesso del requisito sopra indicato che effettuano comunque il versamento di una o più rate delle tasse universitarie e che conseguono il titolo entro la sessione di marzo/aprile 2021, è annullata d’ufficio l’iscrizione all’a.a. 2020/2021 e sono restituite le rate delle tasse pagate relativamente a tale anno accademico.

 

Studenti non in regola nell’anno accademico 2019.2020

a) Studenti in debito della seconda e/o della terza rata dell’anno accademico 2019/2020
Gli studenti sono tenuti a versare entro il 20 novembre 2020, oltre alla prima rata dell’anno accademico 2020/2021, l’importo delle rate dovute per l’anno accademico 2019/2020 incrementate dell’indennità di mora pari a euro 60,00;

b) Studenti non iscritti nell’anno accademico 2019/2020. Ricognizione carriera
Gli studenti che non hanno effettuato regolare iscrizione nell’anno accademico 2019/2020, per regolarizzare la posizione sono tenuti, entro il 20 novembre 2020, a presentare all’Ufficio Diritto allo Studio e Segreterie studenti il modulo scaricabile dal sito internet di Ateneo alla pagina web Ricognizione carriera a partire dal 1° ottobre 2020 corredato dai seguenti documenti:
1) Ricevuta del versamento della prima rata dell’a.a. 2020/2021, pari a euro 425,00;
2) Ricevuta del versamento della tassa di ricognizione, sulla base della seguente tabella:

Iscritti fino al I anno fuori corso nell’a.a. 2020/2021

Iscritti oltre il I anno fuori corso nell’a.a. 2020/2021

euro 1.500,00

euro 1.700,00

 

Esoneri

Sono totalmente esonerati dal pagamento delle tasse universitarie gli studenti con disabilità, con riconoscimento di handicap ai sensi dell’articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 o con invalidità pari o superiore al 66%. Essi devono versare, pertanto, contestualmente all’immatricolazione, entro le ore 12.00 del 5 ottobre 2020Euro 16,00 per l’imposta di bollo.

Sono esonerati dal pagamento di metà della seconda rata e dell’intera terza rata delle tasse universitarie gli studenti con invalidità riconosciuta pari o superiore al 50%.

 

Rimborsi

Il rimborso del pagamento delle tasse e contributi universitari (comprensivi della Tassa Regionale per il diritto allo studio) è concesso agli studenti beneficiari dell’assegno di studio erogato ai sensi del bando emanato dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta in osservanza dei limiti massimi dell’Indicatore della situazione economica equivalente stabiliti con Decreto Ministeriale per l’anno Accademico 2020/2021, nonché agli studenti risultati idonei nelle graduatorie per l’ottenimento di tale beneficio.

Il rimborso del pagamento della sola Tassa Regionale per il diritto allo studio è concesso agli studenti beneficiari dell’assegno di studio erogato ai sensi del bando emanato dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta non in osservanza dei limiti massimi dell’Indicatore della situazione economica equivalente stabiliti con Decreto Ministeriale per l’anno Accademico 2020/2021, nonché agli studenti risultati idonei nelle graduatorie per l’ottenimento di tale beneficio.

Per gli studenti iscritti in qualità di fuori corso che conseguono, dal 1° ottobre 2020 al 30 settembre 2021, almeno il 75% dei crediti formativi complessivi rimanenti, esclusi quelli previsti per la prova finale, è disposta, su istanza degli interessati, la restituzione della differenza tra l’importo complessivo versato e l’importo previsto per gli studenti in corso della corrispondente fascia contributiva.

Salva