Collocazione dei periodici

Le riviste sono collocate nella sala periodici, accessibile attraverso le doppie porte in fondo alla sala principale della biblioteca; esse sono disposte negli appositi espositori in fondo alla sala, ordinate per Corso di laurea di riferimento e, all’interno di ogni Corso, in ordine alfabetico per titolo (senza tener conto degli articoli: “The journal of environmental education” si troverà sotto la lettera “J” e non sotto la “T”).

Il fascicolo esposto, ovvero l’ultimo ricevuto dalla biblioteca, non può essere prestato ma solo consultato in sede. Sollevando il supporto metallico che ospita l’ultimo numero, si accede ai numeri precedenti della rivista. Se lo spessore del volume non consente di collocarlo sull’espositore, anche l’ultimo numero ricevuto si troverà all’interno dell’apposito vano, cui si accede sollevando il supporto metallico. I fascicoli precedenti di alcune riviste occupano più scomparti adiacenti: le annate contenute in ognuno di essi sono normalmente segnalate sul bordo inferiore.

Le annate più vecchie delle riviste con collezioni più ampie sono collocate negli ultimi degli scaffali metallici collocati al centro della sala, in ordine alfabetico per titolo (senza suddivisione per Corsi di laurea).

Gli scaffali metallici lungo il muro ospitano invece le annate storiche di riviste i cui abbonamenti sono stati chiusi. Un elenco delle varie testate secondo la loro disposizione sugli scaffali è appeso sul fianco dello scaffale stesso, vicino all’uscita di emergenza.

Alcune riviste, in particolare alcuni Annali di altre Università, prevedono la catalogazione dei singoli volumi come monografie; in questo caso essi si troveranno a scaffale insieme agli altri volumi, ordinati secondo la classificazione decimale Dewey. Nella consultazione del catalogo online, l’espressione “EMERO“, seguita dal codice identificativo del Corso di laurea, nel campo “Collocazione” indica che il documento si trova nella sala periodici.

Salva